Tag

, , , , , , , , , ,

GIOVEDI’ 26 APRILE 2012

Buondi’ cari lettori e appassionati di “coltivazione casalinga”…è passato più’ di un mese da quando sul mio terrazzo predomina la pianta di fragole, l’esperimento di sopravvivenza ha superato la fase critica. Non solo le mie piantine hanno affondato bene le radici, ma continuano a regalarci tantissimi frutti, ne sbocciano di continuo e ci regalano fragole belle grosse e con un profumo INCONFONDIBILE.

Non è stato neanche difficile mantenere le piante, ho evitato di esporle sempre sotto al sole soprattutto quello delle ore centrali, ma gli ho regalato la penombra e deboli raggi di sole del mattino e del tramonto, abbondante acqua circa 1 volta la settimana e LE FRAGOLE PROLIFERANO.

Vi posto alcune ” FOTO-PROGRESSO”

LA COLTIVAZIONE DELLE FRAGOLE

20 MARZO 2012

Ormai siamo abituati a trovare in commercio le Fragole tutto l’anno. Però sappiamo benissimo che la Fragola è un frutto che matura dalla primavera all’estate, quando le temperature sono abbastanza alte (sopra i 20 gradi).

Ma che sono allora quelle cose che vendono per Fragole?

La maggior parte arrivano da paesi esteri e sono coltivate con metodologie poco naturali per farle crescere e maturare nel più breve tempo possibile. Altre vengono coltivate in serra con luce e calore artificiali.

Chi è abituato a mangiare questo tipo di Fragole non conosce il vero profumo e soprattutto il sapore di questo squisito frutto. E allora che fare?

Semplice, possiamo coltivare le nostre Fragole in balcone o sul terrazzo. Come vedrai è molto semplice.

La pianta di Fragole ha bisogno di un vaso abbastanza piccolo. Va benissimo anche uno di circa 15 cm. di diametro. Il terriccio deve essere a base di torba con sabbia mischiato con terricio da orto e stallatico ben maturo.

Ogni fiore che viene prodotto dalla pianta in pochi giorni si trasforma in una succosa e profumata Fragola da raccogliere e gustare ancora “calda” 🙂

Qui in foto puoi vedere la mia “piantagione” con alcune Fragole in fase di maturazione .

Le piante vanno esposte in pieno sole e il terriccio non deve mai asciugare completamente. Annaffiare quindi abbastanza spesso durante le giornate più calde dell’estate.

La pianta di Fragole, ogni anno che passa, produce sempre meno frutti. §Questo però non è un problema perchè avere nuove piantine è semplice e gratuito.

Infatti, in estate, la pianta produce dei lunghi steli con attaccate numerose piantine. Quando le piantine avranno le radici abbastanza sviluppate poggiale in un piccolo vaso riempito con lo stesso tipo di terriccio della pianta madre. Per il momentoo non staccarle dallo stelo. Potrai farlo quando le piantine avranno attecchito. L’anno successivo ogni piantina produrrà i frutti e altre nuove piantine.

Inizia la coltivazione con 5 o 6 piante (anche di più se desideri più frutti). Tra queste vedrai che alcune produrranno più fiori, e quindi frutti, altre invece produrranno più nuove piantine. Per ottenere il massimo ti consiglio di lasciar fare ad ogni pianta solo quello che fa meglio. Mi spiego meglio.

Alle piante che producono più frutti elimina gli steli con le nuove piantine. A quelle che invece producono pià piantine elimina tutti i fiori. In questo modo le piante dedicheranno le proprie energie per ciò che sanno fare meglio.

Annunci